Il progetto “82x365” chiuso a 81

logo 82x365 - medioAlla fine, sulla tecnologia, sui progetti, sulle ambizioni e sulla volontà umana ha prevalso lei, la montagna; per fortuna!

E così, i soci del Club 4000, gruppo appartenente alla sezione di Torino del CAI che riunisce gli alpinisti saliti su almeno 30 vette superiori ai 4000 m sulle 82 dell'elenco ufficiale UIAA, sono stati quasi lieti di essersi dovuti arrendere alle proibitive condizioni che quest'anno caratterizzavano l'Aiguille du Jardin (4035 m), nel gruppo del Monte Bianco.

Infatti, l'ampia crepaccia terminale che si è subito palesata dopo le abbondanti quanto tardive nevicate della primavera 2013 ha impedito ad alcuno di calcare la vetta in questa stagione, almeno secondo la fonte delle guide di Chamonix.

Così, il progetto “82x365” che, per festeggiare il ventennale di fondazione del Club, prevedeva nel corso del 2013 la salita di tutti gli 82 “quattromila” da parte di almeno un socio del Club 4000, si è fermato a quota 81: sebbene questi fossero stati già saliti tutti al 1 settembre. Al progetto hanno idealmente contribuito 83 dei 384 soci (cifra aggiornata a fine 2013), che hanno salito in totale 422 volte le 81 cime.

Nello Statuto si legge che "il Club 4000 si adopera per promuovere ed incentivare l'attività alpinistica in alta montagna, nel rispetto dell'ambiente naturale, stimolando e favorendo la conoscenza reciproca e l'incontro fra i soci al fine dello scambio di informazioni, esperienze e documentazione". Infatti, il rispetto delle condizioni ambientali e la frequentazione delle alte quote scevra da esasperazioni competitive han fatto sì che la montagna dicesse l'ultima parola.

Chi volesse avere ulteriori informazioni può accedere al sito del progetto.

L.G. - 15 marzo 2014