News del Club

Romano e Nives, coppia esemplare

Ampio spazio è stato dato da tutti i media alla straordinaria impresa di Romano Benet e Nives Meroi, che raggiungendo la  cima dell'Annapurna lo scorso 11 maggio, hanno portato a termine la salita di tutti i 14 "8000". L'impresa, già notevole di per sé, è da considerare come eccezionale perché le salite sono state effettuate tutte in stile alpino, senza ossigeno e soprattutto in coppia, una coppia che è allo stesso tempo espressione di forza fisica e morale ed esempio di un grande amore.

È motivo di orgoglio per il Club 4000 annoverare Romano e Nives tra i propri soci onorari, non solo per la portata del loro exploit, ma perchè in qualche modo rappresentano tutti quegli appassionati delle alte quote che scalano le montagne con i loro mezzi, più o meno limitati, per una spinta interiore che forse non sanno nemmeno definire; e lo fanno senza enfasi, con umiltà, già sapendo che i giornali parleranno di loro solo in caso di un drammatico incidente.

Grazie, Romano e Nives, per quello che rappresentate e per l'esempio che date a tutte le coppie di amanti della montagna.

(F.M. - 14 maggio 2017)

 

 

Un nuovo lutto nel Club 4000

Ci è giunta la notizia che il 23 dicembre dello scorso anno è mancato il nostro socio Bruno Coggiola, che ancora a luglio, prima di entrare in ospedale, aveva salito un ultimo 4000. Coggiola era stato uno dei primi soci fin dal lontano 1993 e aveva al suo attivo 61 "4000", un 5000 e un 6000 in Himalaya e il M. Ararat in Turchia. Con lui sparisce uno dei soci più rappresentativi dello spirito del Club 4000.

Alla moglie e a tutti i famigliari le condoglianze più sentite di tutti i soci del Club.

(F.M. - 2 maggio 2017)

 

50 anni della spedizione "Afghan '67"

Afghan 67 LocandinaCinquanta anni fa venne organizzata sotto l’egida della Sucai Torino una spedizione in Hindu-Kush (Afganistan), nel corso della quale vennero salite 11 cime inviolate, compreso il Koh-i-Sharan di 6100 m. raggiunto dalla cordata di Luciano Ratto, fondatore del Club 4000, e Andrea Bonomi, socio del Club dal 2001.
Nella ricorrenza dell’impresa, Carlo Crovella ha ricuperato (con la collaborazione dell'interessato) il diario originale di Luciano Ratto e numerose fotografie scattate nel corso della spedizione, raccogliendo il materiale in uno dei suoi “Quaderni di Montagna”, collana che lo stesso Crovella mette a disposizione a titolo gratuito.
Il Quaderno n. 4 “Afghan ‘67” è interessante non solo per gli aspetti strettamente alpinistici, ma anche per illustrare le condizioni di allora dell’Afganistan, un Paese praticamente inaccessibile dagli anni ‘80, aiutando anche a capire alcuni avvenimenti che hanno toccato quella lontana regione in anni recenti.
Una presentazione di “Afghan ‘67” si può leggere sul sito di “Monti e Valli”; la pubblicazione viene inviata gratuitamente in formato pdf a chiunque ne faccia richiesta, seguendo le indicazioni riportate sulla locandina allegata.
 
(F.M. - aprile 2017)

Incontro in quota alla Capanna Margherita - 24/06/2017

Cap. MargheritaNon è una vera e propria gita sociale quella che il Club 4000 propone per sabato 24 giugno alla Capanna Regina Margherita sulla Punta Gnifetti: è piuttosto un'occasione di incontro per una giornata in alta quota tra vecchi e nuovi amici.

Poiché i nostri soci sono tutti esperti di alta montagna, la prenotazione e l'organizzazione della gita è lasciata al singolo socio con mezzi propri, e ognuno potrà scegliere se salire a piedi o con gli sci. È comunque opportuno che chi intende partecipare lo segnali via e-mail alla segreteria del Club. Il ritrovo è direttamente alla Capanna Margherita nel pomeriggio di sabato, in modo da consumare insieme la cena. Il giorno seguente sarà possibile effettuare qualche bella salita nei dintorni, sempre che le condizioni meteo lo consentano.

Arrivederci dunque alla Capanna Margherita!

(F.M. - aprile 2017)

 

Lodovico Marchisio "Persona meritevole"

MarchisioLo scorso 2 marzo, l’Associazione degli “Autori Associati della Savoia e dell’Arco Alpino” (AASAA) ha conferito al nostro socio Lodovico Marchisio il titolo di “Persona meritevole”, in riconoscimento della sua fedeltà all’associazione, del suo attaccamento ai valori dell’essere umano, della montagna e della sua vasta produzione letteraria.

Mentre ci congratuliamo con l'amico Lodovico per il riconoscimento ricevuto, invitiamo i soci a prendere visione della sua intensa attività alpinistica e letteraria sulla sua pagina di informazioni personali.

(F.M. - marzo 2017)