Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Traversata dei Combins

Traversata dei Combins 14/09/2010 01:24 #727

  • Luca Calzone
  • Avatar di Luca Calzone Autore della discussione
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 61
  • Ringraziamenti ricevuti 1
Sulle orme di Franz, propongo le mie foto della stessa traversata, effettuata una settimana dopo. Effettuata domenica 12 sett.
Saliti dall'Arete du Meitin, in vetta al Combin de Valsorey, poi Grafeniere, poi Aguille du Croissant e poi Combin de Tsesette in 6 ore esatte.
Molto ghiaccio sul couloir du Gardienne, c'è da fare una doppia su abalakov, quindi abbiamo deciso di scendere per per la spalla Isler.
Qui pericoli oggettivi e soggettivi. Be carefully!
Allego fotoreport di 25 immagini.
Buone scalate a tutti.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Luca Calzone

Re: Traversata dei Combins 14/09/2010 09:51 #728

Ottime foto come sempre!

Stracontento di aver dato quanto meno lo spunto...
E' spesso così...si legge di una gita...e riaffiorano progetti magari assopiti nella memoria...e via!

Per la discesa....un po' agghiacciante...
L'avevamo guardata...ma piuttosto che scendere dalla Isler avremmo preferito il Corridor ;-)
Scherzo, cmq in molte cordate tornano dalla Meitin. I rifugisti ci avevano sconsigliato la Isler, quando ho visto il traverso dal Muzio sotto il Valsorey ho capito perchè... :shock:

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: Traversata dei Combins 14/09/2010 12:37 #729

  • Luca Calzone
  • Avatar di Luca Calzone Autore della discussione
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 61
  • Ringraziamenti ricevuti 1

Sulle orme di Franz, propongo le mie foto della stessa traversata, effettuata una settimana dopo. Effettuata domenica 12 sett.
Saliti dall'Arete du Meitin, in vetta al Combin de Valsorey, poi Grafeniere, poi Aguille du Croissant e poi Combin de Tsesette in 6 ore esatte.
Molto ghiaccio sul couloir du Gardienne, c'è da fare una doppia su abalakov, quindi abbiamo deciso di scendere per per la spalla Isler.
Qui pericoli oggettivi e soggettivi. Be carefully!
Allego fotoreport di 25 immagini.
Buone scalate a tutti.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Luca Calzone

Re: Traversata dei Combins 14/09/2010 13:28 #730

Ho salito la Isler nel luglio 2009.
Era apparentemente abbastanza innevata. Tuttavia ne serbo un ricordo pessimo, tanto che sconiglio chiunque di salire da quella via, a meno che non sia molto innevata.
Una pigna di sfaciumi instabili e pericolanti, tenuti assieme dal ghiaccio e dalla neve.
Dopo 2 giorni di sole la neve era diventata un vetrato friabile molto infido che si sbriciolava sotto la picca e i ramponi.

Già il traverso verso il Plateu de colouir è ripido e pericoloso. Arrivati agli ultimi 100 metri, due cordate che salivano molto veloci dalla cresta ci hanno scaricato in testa di tutto: ghiaccio, ghiaia, sassi anche piuttosto grossi. Un sasso mi ha preso sullo zaino, per fortuna di rimbalzo. Un pezzo di ghiaccio ha colpito il socio su una mano.
L'uscita sotto il Valsorey presentava allora una fascia di circa 50 metri di massi e roccette verglassate molto infide e instabili.

E' stata per me la scalata più pericolosa della mia carriera.
Oltretutto è anche meno conveniente della cresta: ora che si fa il traverso e si arriva al Plateu e si sale, si è già abbondantemente iniziata la cresta, più veloce, diretta e sicura.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.138 secondi
Powered by Forum Kunena