Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: I 4000 visti dalla Grigna Meridionale ...

I 4000 visti dalla Grigna Meridionale ... 07/10/2010 21:20 #746

La Natura ci regala ogni giorno degli spettacoli meravigliosi, che aprono il cuore a chi li sa apprezzare. A volte però, essa supera se stessa donandoci degli istanti così intensi ed emozionanti da toglierci il fiato. Ed è proprio uno di questi momenti che ho vissuto con grande eccitazione ieri sera sulle mie amate Grigne. Per la verità dovrei essere assuefatto a simili visioni, ma credo che ogni volta, a scongiurare l'abitudine, vi siano sempre sfumature differenti.

Ieri sera sono letteralmente sbucato dalle nuvole e mi sono ritrovato in vetta alla Grigna Meridionale in una fascia di bel tempo che mi permetteva di guardare l'orizzonte, mentre sopra di me, in altissima quota, altre dense nuvole creavano un effetto opposto a quello del mare di nubi che avevo sotto. Un effetto molto suggestivo, peraltro non raro in questa stagione autunnale su queste montagna.

La vista mi è stata catturata dalla lunga schiera di 4000 all'orizzonte, molti dei quali mi sono famigliari. Dall'intero gruppo del Rosa, passando per il Cervino e i giganti del Vallese, fino ai quattromila dell'Oberland ... e poi, scendendo di quota con dolcezza, tutta la catena della Mesolcina.

Badile, Disgrazia, Bernina verso Est ... con la vista che si consumava all'Adamello.

E dal mare di nubi della pianura, come un isola l'inconfondibile ed estetica sagoma del "Re di pietra" ... il Viso.

Ho ancora negli occhi - e mi rimarrà per molto - il tramonto a cui ho assistito. Intenso, potente, persino drammatico per certi versi. In alcuni istanti questa visione "romantica" mi ha rimandato ai dipinti di Caspar David Friedrich e all'idea del sublime.

Per godermi il tramonto fino agli ultimi "fuochi", ho dovuto scendere al buio, ma soprattutto entrare nelle nubi. La nebbia era così fitta che anche con la lampada frontale non si vedeva realmente a più di un metro. Scendo spesso dalle Grigne con il buio, talvolta con la nebbia e dunque mi sono così abituato che riesco a muovermi "ciecamente" ... come quando di notte si va dal letto al bagno con gli occhi chiusi.

Queste montagne, sulle quali mi alleno, mi hanno regalato moltissime emozioni, come quella qui descritta. Ditemi voi come posso non amere questi luoghi.

Buona montagna a tutti

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: I 4000 visti dalla Grigna Meridionale ... 10/10/2010 20:54 #750

Raffaele, tu non sei (solo) un alpinista, tu sei un poeta!

Flavio

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: I 4000 visti dalla Grigna Meridionale ... 11/10/2010 09:47 #751

SUPERBO!

Il mare di nubi è uno dei fenomeni più affascinanti della montagna.
Il fatto che spesso (l'inversione termica) si verifichi in autunno, rende il tuo andare per monti in questo periodo, Raffaele, ancora più condivisibile!
Grazie per aver condiviso!

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: I 4000 visti dalla Grigna Meridionale ... 11/10/2010 16:38 #757

Raffaele, tu non sei (solo) un alpinista, tu sei un poeta!

Flavio


Grazie Flavio !

... E' la montagna che scava nell'anima e fa emergere le emozioni più profonde. A volte, quando si combinano alcune condizioni, pare farlo persino con prepotenza.

Beati noi che ne sappiamo cogliere l'essenza.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Neve a bassa quota 28/10/2010 20:42 #778

Segnalo che sulle montagne lecchesi c'è già la prima neve a bassa quota ... dai 1500 m in poi.

Ora ci si si può divertire anche in basso !

Personalmente mi sto godendo delle belle salite "pomeridiano-notturne", con luci (poche) e ombre (tante) molto suggestive.

Buona neve a tutti !

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: I 4000 visti dalla Grigna Meridionale ... 02/11/2010 13:28 #779

APEROL!
In maglietta!
Bello!

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.173 secondi
Powered by Forum Kunena