Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Cima della Vezzana (m 3192)

Cima della Vezzana (m 3192) 11/09/2016 23:47 #1466

Salita la Cima della Vezzana (m 3192), la vetta più alta delle Pale di San Martino

Attualmente questa montagna è in condizioni eccezionali, completamente secca, tranne alcune lingue di neve ghiacciata, che però si possono aggirare (in questo stato non occorrono ramponi e piccozza).

Essendo la cima più alta del gruppo offre un panorama strepitoso su tutte le Dolomiti. Tra le montagne in bellavista meritano una menzione speciale la Marmolada che, dalla prospettiva di vetta si mostra con la sua imponente parete Sud, l'Antelao con la sua forma inclinata e l'Agner con la silhouette "a punta di lancia". In verità, su ogni lato della cima si staglia un susseguirsi di vette e pareti che cadono su verdi e brillanti prati. Bella anche la vista sul ghiacciaio del Tavignolo, purtroppo molto "sofferente".

Abbiamo goduto di una bellissima giornata settembrina e di una certa solitudine ... poche cordate anche sul Cimon della Pala.

Raffaele
-

























-

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Cima della Vezzana (m 3192) 13/09/2016 14:19 #1468

Ohhhh!
Un po' di Dolomia.... ;-) Bravi!
Ciao Raffaele!
Un piacere leggerti!

Come ben sai, risiedendo a Verona, le ho ad un tiro di schioppo...
Però sai anche prediligo il ghiaccio e la neve....e da quelle parti c'ero stato nel secco inizio dell'inverno scorso per salire i Bureloni e il Travignolo (con vetta del Cimon).
Tra l'altro la normale del Cimon lìho trovata veramente bella e appagante.

Qui il mio Album delle due salite.

La Vezzana mi manca....era un'opzione usciti dal Travignolo...
Forse ci tornerò con gli sci...
Oppure da un canale che mi intriga dalla Val di Stut ...
Se vuoi si può anche organizzare...

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da Franz Rota Nodari.

Cima della Vezzana (m 3192) 17/09/2016 21:41 #1474

Caro Franz,

il problema è il tempo! ... ancor prima della distanza. In effetti le Dolomiti per me sono come le caramelle, una attira l'altra. Di belle cime ce ne sono un'infinità, però bisogna scegliere. Sono diversi i criteri con cui discrimino le montagne, certamente il più banale è l'altezza, ma a volte - spesso,- è l'estetica, altre la storia, oppure semplicemente una forma di "innamoramento" senza senso [come del resto l'amore dovrebbe essere]. Da quando, da tre anni a questa parte, mi sono spostato a Est della catena Alpina, ho salito veramente molte cime, una più bella dell'altra (ovviamente qui nel forum dei "4000" posto "timidamente" solo, e non tutte, le più alte). E sono altrettante quelle che ho già in cantiere, su tutte l'Agner ... ma qui caro Franz ti fermo in anticipo! Non consigliarmi lo spigolo Nord, quella è roba che fa per te.
Però, già ora, seppure a macchia di leopardo, posso dire di aver coperto tutto l'arco alpino, dalla Slovenia alla Liguria, facendomi una buona idea delle Alpi.

Raffaele

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.281 secondi
Powered by Forum Kunena