Un buon Bianco CHARDONNET : goulotte Escarra

Di più
11/10/2010 09:48 #752 da Franz Rota Nodari
COM_KUNENA_MESSAGE_CREATED_NEW
Aiguille du CHARDONNET, 3824m: Goulotte ESCARRA, 500m; D+/4



<A' la santé!> E' proprio il caso di brindare con un buon Chardonnay a questa bella salita. Dopo più di un mese di astinenza dalla quota per meteo, condizioni, impegni e mancanza di soci :cry: , con Mara avevamo proprio voglia di immergerci un'altra volta nel mondo del Bianco. Sono anni che volevo andare a vedere le goulottes che costellano il versante nord della bella Aiguille de Chardonnet, un 3800 un po' defilato del gruppo. Oltre alle due celebri creste Forbes e Sperone Migot, le goulotte Aureille-Feutren, Gabarrou, Escarra, Charlet-Bettemburg caratterizzano questo versante della montagna. Per maggiori info si veda su CAMPTOCAMP .
Il tempo, che per tutta la settimana stava regalando una stabilità incoraggiante, sembra volersi guastare proprio il weekend. Tuttavia, il disturbo pare interessare solo il versante sudalpino. Percorrendo il Piemonte e la Val d'Aosta sotto un'acqua scrosciante solo la speranza ci fa andare avanti. E' così che superato il tunnel del Bianco, giungere a Chamonix col sole è una piacevole sorpresa.
Da le Tour, oltre Argentière, il sentiero che conduce al Rifugio Albert I è ripido nella sua parte iniziale, immerso nei colori dell'autunno. Giunto alla morena del ghiacciaio du Tour ne rimane sulla cresta fino alla doppia costruzione del rifugio. Il vecchio è adibito a locale invernale e su due piani ospita fino a 30 persone. C'è la stufa ma manca la legna. E' comunque molto accogliente. Acqua nei pressi. Per questa uscita avevam inizialmente preventivato tre giorni in funzione dell'innevamento. Dover battere nella neve fresca dei giorni passati sia l'avvicinamento che la discesa per la normale (non banale) avrebbe fatto perdere molto tempo. Giunti al rifugio tuttavia scopriamo che ben in otto hanno fatto oggi il lavoro per noi ;-) Due hanno fatto lo Sperone Migot, quattro l'Escarra e due hanno tentato la Aureille-Feutren.
La Bettemburg era la nostra idea iniziale, ma non eravamo molto sicuri della parte sommitale non proprio sicurissima con la neve fresca incombente; la Escarra permette di giungere presso la vetta e a parità di difficoltà (4) è anche più lunga. Detto-fatto. Rimasti soli nell'invernale, dopo una tranquilla notte, un avvicinamento regolare, attacchiamo con la luce. La via si svolge in un ambiente favoloso, si susseguono passaggi interessanti di ghiaccio e misto fino al tiro chiave. Da lì è ancora lunga, ma riusciamo a proseguire in conserva protetta. Giunti al colletto scegliamo di giungere in vetta per la nord piuttosto che per le rocce. La normale si risolve velocemente (prima del previsto essendo tracciata) e possiamo così giungere al rifugio dove altri sono saliti con la nostra stessa meta e rapidamente a valle.
Una bellissima salita e goulotte, che al contrario del "parco giochi" del Tacul ha avuto un sapore più genuino. E grazie come al solito alla mia super socia Mara.

Le foto:

E' autunno, ancora poche settimane per loro all'aperto?

Le Tour e i colori dell'autunno

La nostra meta spunta dal ghiacciaio

Anche una meta futura (la Verte)

Tempi andati?

In perlustrazione sul ghiacciaio. La Chardonnet in tutto il suo splendore

Il rifugio nuovo e vecchio (adibito a invernale)

Albeggia

Si attacca: crepaccia terminale ottima

Vai Mara!

A destra la Bettemburg in ottima forma.

E su?

Al bivio con la Gabarrou. La strettoia molto scenica


Slurp!!!!

Vieni Maraaaaaaaaaa

E vaiiiiiiiii

Parte alta?ma è ancora lunga

Divertente


Tocca a lei

Si esce sulla Nord e ancora su

Inarrestabile

L'uscita della goulotte dalla nord.

Bella!

Finalmente fuori

Che spettacolo: Courtes, Droites, Verte?

Drus e Midi

In cresta

Doppie a piombo sul ghiacciaio d'Argentière

Ormai fuori dai problemi

Voltandosi: Escarra e inizio della Bettemburg

Bell'ambiente


A' LA SANTE': auguro a tutti un'ottima stagione di ghiaccio!!!!!!!!

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
11/10/2010 09:52 #753 da Franz Rota Nodari
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
CONDIZIONI BIANCO OSSERVATE SABATO 09 OTTOBRE

A partire dalla Chardonnet:
-goulotte Escarra, ottima ;-)
-goulotte Charlet-Bettemburg: ottima, ma uscita forse delicata e non sicurissima
-goulotte Gabarrou79 sembrava ottima
-goulotte Aureille-Feutren sembrava buona anche se secchina...però crepaccia non superabile
-Sperone Migot: ottimo, ora che è tracciato
-Cresta Forbes forse troppa neve.

Versante Argentiere:
-Couturier alla Verte: diverse placche di ghiaccio.
-Ginat alla Droites sembreva molto buona
-Lagarde alle Droites: sembra buono, ma acceso dal ghiacciaio pare problematico
-Charlet-Armand alla Jardin buono
Tracce verso le Courtes
Sembrava formata la Petit Viking, ma il sole era contro.
Visto parecchio ghiaccio in parete sulle Aiguille du Plan e Midi.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
11/10/2010 15:51 #755 da Raffaele Morandini
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Complimenti!

Gran bella via e, come giustamente hai sottolineato, gran bell'ambiente.

La foto "Drus e Midi" è davvero suggestiva.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
11/10/2010 16:26 #756 da Marco Bagliani
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Bravi bravi bravi!!!

Complimenti a te Franz e a te Mara per la bellissima salita!!

Stupende (come sempre) anche le foto!

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
11/10/2010 19:33 #758 da Daniela Formica
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Che bella salita !!! e che foto stupende !
Complimenti, bravi come semnpre!

daniela

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
12/10/2010 08:47 #760 da Franz Rota Nodari
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW

Che bella salita !!! e che foto stupende !
Complimenti, bravi come semnpre!
daniela

Te... :roll: ...devi solo stare zitta :lol: 8) :twisted: :wink: :shock: :shock: :shock: :shock:
Complimenti a te!
...e grazie :wink:

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.266 secondi
Powered by Forum Kunena